mercoledì 30 ottobre 2013

Slider Pop Up card e TSM challenge, Halloween Night!!!




Buongiorno!!! Dopo un sacco di tempo finalmente riesco ad aggiornare il mio blog!!!
Lo so... lo so.... avevo promesso di aggiornare con più costanza ma la mancanza di tempo e spesso di energia mentale mi hanno tenuta lontana dal mio adorato blog e mi hanno tenuta lontana anche dai vostri..... con mio sommo dispiacere :(
Si parte con il nuovo challenge di TIMBROSCRAPMANIA, il tema è: HALLOWEEN NIGHT!!!

La vincitrice del challenge riceverá in regalo un favoloso BUONO ACQUISTO DA € 10,00 DA UTILIZZARE NEL SITO DI TIMBROSCRAPMANIA.


In realtà non amo in modo particolare Halloween, almeno non nel senso commerciale del termine. 
Halloween è una festa che si immagina solo di derivazione anglosassone ma in realtà io credo che il rispetto e il culto delle anime sia universalmente conosciuto, gli americani sono solo riusciti a farne un business ma questo è il loro forte. In Sardegna dall'epoca nuragica resiste la convinzione che la morte non sia la cessazione della vita ma solo della vita come noi la conosciamo.  Le anime non abbandonano il mondo dopo il trapasso, accedono invece ad una vita spirituale differente........questo nella nostra terra è fonte della tradizione ancora sentita, di rispetto - timore - reverenza nei confronti delle anime. Una continuità di vita dopo la morte e la sicurezza che le anime pur vivendo in un mondo altro possano, in alcuni giorni dell'anno ed in particolari ore, intervenire nella vita di chi è vivo. Nei giorni tra la fine di Ottobre e l'inizio di Novembre si celebravano i giorni delle anime, "is animeddas", "sos mortos", "su mortu mortu"  a seconda della zona geografica. In quei giorni i bimbi vagavano per le strade bussando alle porte e chiedendo una piccola offerta per le anime. Veniva loro donata frutta secca, melagrane, castagne e i dolci  tipici di questo periodo "is pabassinas", un dolce a forma di rombo a base di sapa, frutta secca e uva sultanina.
  Nei miei ricordi di bambina mi rivedo andare a Nuoro (mio papà era nuorese) proprio in questi giorni. Era una visita che ogni anno facevamo per andare a visitare i parenti deceduti e chiaramente quelli vivi. Le mie zie preparavano sempre le "Pabassinas"  Questi dolci venivano regalati a chi in quei giorni veniva a trovarti,  in ricordo dei defunti. Ma nella mia mente di bambina la cosa più affascinante, era l'usanza di lasciare la tavola apparecchiata per le anime........ il dopocena assumeva un che di magico!!! Si lasciava il cibo nei piatti, si faceva una preghiera in onore delle anime e si andava a letto.
Al  risveglio andavo a controllare, curiosa di vedere se mancasse qualcosa, ogni volta però le mie zie avevano già messo tutto a posto ma mi raccontavano che le anime avevano gradito il cibo che gli avevamo lasciato e che si raccomandavano che facessi la brava. Devo dirvi la verità, ho nostalgia di quella bimba e della sua ingenuità. Io vivo a Cagliari a sud della Sardegna e la mia non è una grande città ma essendo un porto di mare è comunque destinata a subire gli influssi esterni molto più delle zone dell'entroterra e purtroppo questa tradizione è oramai andata persa. Però, ogni anno ancora oggi, le mie zie mi mandano sempre "su mortu mortu" e ogni anno nella notte che precede la festa dei morti il mio pensiero vola verso quegli anni e provo sempre un po di rimpianto per non aver mantenuto la tradizione!

Dopo questo piccolissimo escursus nella storia della mia terra (tanto altro ci sarebbe da dire), è arrivato il momento di parlare del mio lavoro. E in questa circostanza poteva mancare una streghetta? 
   Questa in particolare è della Satured Canary e si chiama Elphie. L'ho colorata con i Copic.
Questo tipo di card si chiama Pop Up Slider card, e secondo me è troppo simpatica?
.....pensavo che potrei realizzare il tutorial....... si ci penso......
Ai due lati dell'immagine, sul bordo di questa card un po particolare ho incollato "31 oct" ritagliando i pezzi con due die Memory Box. E' Memory Box anche la die usata per tagliare i cancelli che ho incollato sulla parte bassa. Per finire ho incollato alcuni  piccoli Sparklets della Kaisercraft sull'immagine.


Ho trovato un modo più semplice per lasciarvi l'elenco dei colori usati.... fare la foto dello schema che preparo come promemoria e che poi incollo nel quaderno dove annoto tutti i progetti, gli sketch, le combinazioni di colori, insomma tutto!!!! Che ne dite?


Grazie per aver resistito sino alla fine di questo lungo post!!!:

Buona giornata e buoni prepartativi per halloween!!!

Thanks for stopping by


Giò

7 commenti:

Monydav ha detto...

Giovanna che storia affascinante, mentre leggevo immaginavo tutto!!! Mia mamma mi raccontava da bimba che anche da noi in Sicilia ci sono usanze simili, peccato queste tradizioni si stiano perdendo...
Per quanto riguarda il tuo lavoro che dire?? Bellissima, amo quel timbro e tu l'hai reso magico con la tua colorazione. Grazie per le indicazioni dei colori!!! E sì al tutorial...aspetto!!!!!!
Baci
Monica

M!R ha detto...

Eccomi!!!!! Wow!!! Il post mi piace molto, l'origine delle credenze credo sia estremamente affascinate... E mi immagino anche una piccola Gio' che cammina in punta di piedi chiedendosi cosa accadrà a quella tavola..
Grazie per avere condiviso tutto questo;) per quanto riguarda la card... Insomma che dire.. Lascio perdere tutta la storia della cura del dettaglio che hai e a cui io mi ispiro sempre quando pastrocchio qualcosa.. Posso permettermi di soffermarmi su un altro aspetto? Sulla foto del timbro con l'elenco dei copic usati! Ma quanto sei generosa?!? Quante prove dietro quelle combinazioni!!! E tu le offrì così... Con quella semplicità che tu contraddistingue e che io ammiro tanto! Ecco! Tu sei un'anima speciale! Un'anima eletta! Ed anche in questo mondo di tildine e fiorellini tu spicchi con una portata di preziosità immensa! Io ti voglio proprio bene Gio'!
Miranda

mgoll88 ha detto...

Fantastic coloring, thats a great card creation!

LG
Michaela

coops ha detto...

wow so stunning gio..fabulous image and design and I love your colouring :D

xx coops xx

Eulalia ha detto...

Una gioia leggere delle tue tradizioni e della tua vita di bambina: ho visto quella tavola imbandita... ho visto quella bimba meravigliata... ho visto le zie nel silenzio della notte riassettare la casa. Le memorie passate sono un tesoro prezioso che andrebbe custodito e curato con maggiore dedizione e passione. Tu oggi lo hai fatto!!
Grazie Giò per questo tuffo nel passato... che non è poi così lontano da noi.
xoxoxo La tua amica Eulalia... Lallina (ma non dirlo anessuno!)

A Casa di Ale ha detto...

GIO' ASPETTO CON ANSIA IL TUTORIAL DELLA CARD PERCHE' E' FANTASTICA...CERCAVO QUALCOSA PER NATALE E MI SI E' ACCESA LA LAMPADINA...TU...TO...RIAL...TU..TO..RIAL..TUTORIAL.

BELLISSIMA LA COLORAZIONE DELLA TREGHETTA
TI AUGURO UNA BUON FINE SETTIMANA
CIAO DA ALE

Gemma ha detto...

Cara Giò, ti ringrazio per questo bel racconto delle tradizioni sarde e dei tuoi ricordi di bambina! Bisognerebbe soffermarsi più spesso in questo tipo di racconti sui nostri blog.
Molto bella la card (mi piace un sacco il dettaglio dell'inferriata in secondo piano) e grandioso il lavoro che c'è alle spalle!!